Foto di Alessandro -http://www.flickr.com/photos/27754861@N00/2129047385
Foto di Alessandro -http:[email protected]/2129047385

Fossano

Il Comune di Fossano, quasi 25.000 abitanti in provincia di Cuneo, è all’inizio del percorso di implementazione tecnologica dei servizi della città. Aderisce all’Osservatorio Nazionale Smart City perché consapevole del supporto significativo alle politiche dell’amministrazione che l’organismo è in grado di dare, da un lato fornendo informazioni utili in merito a finanziamenti e bandi attivi, dall’altro come occasione di formazione e sensibilizzazione del gruppo di lavoro che segue le tematiche smart all’interno del Comune.
Il processo di trasformazione per Fossano è necessario per offrire ai cittadini, ai turisti e alle associazioni di categoria la possibilità di fruire di un ambiente stimolante e ricco di opportunità, per semplificare la macchina organizzativa dell’amministrazione, inserendo la città in un circuito virtuoso nazionale e internazionale, dinamico e innovativo.
Gli aspetti su cui l’amministrazione dimostra di voler lavorare, perché considerati come “punti deboli” del territorio sono: accessibilità, trasporti sostenibili e innovativi, internazionalizzazione, attrattività e gestione delle risorse naturali, coesione sociale e attrattività turistica.

Il percorso di programmazione: a che punto siamo

Non è stato avviato un percorso di programmazione della Smart City, è comunque nelle intenzioni del Comune definire la forma di governance più adatta alla pianificazione e alla programmazione del piano di trasformazione.
E’ in fase di realizzazione il PAES, conseguente all’adesione del Comune di Fossano al Patto dei Sindaci avvenuta nel 2012.
Si riconoscono comunque delle iniziative che vanno sia nella direzione dell’efficientamento energetico, che hanno portato la giuria del Klimaenergy Award 2011 ad assegnare il premio speciale per l’uso razionale dell’energia al Comune di Fossano, sia della programmazione partecipata: nel 2010 il Comune decide di organizzare un percorso partecipativo per i giovani utilizzando il metodo dell’Open Space Technology approvando un avviso pubblico necessario alla ricerca di professionalità adatte alla progettazione e conduzione dell’iniziativa.

Come si finanzia la Smart City

Il Comune non ha presentato proposte su linee di finanziamento comunitarie e nazionali rivolte allo specifico ambito delle Smart Cities, perché non si riteneva ancora inserito in un ampio network territoriale.

I progetti

Smart Mobility

Sistemi per la sicurezza con la videosorveglianza ed il controllo attivo del traffico sono stati realizzati alle porte di ingresso della città.

Smart Environment

A fine 2010 sono stati realizzati diversi interventi volti al risparmio energetico: scuole e impianti sportivi diventano autonomi dal punto di vista del fabbisogno energetico grazie ad impianti fotovoltaici; interventi sull’illuminazione pubblica e una piccola, ma efficiente rete di teleriscaldamento con 170 allacciamenti. Quest’ultima, nel 2010, ha distribuito un’energia pari a 30.819.517 kWh, per una potenza complessiva installata di circa 45,8 MW. Tra queste utenze, undici contatori sono stati associati a “utenze pubbliche” per un consumo energetico pari a 2.500.000 kWh, mentre la riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera è stata di 85 tonnellate di CO₂ anno.

Smart Economy

L’Unione del Fossanese, realizzando un punto di accesso alla rete internet (nodo del consorzio torinese TOPIX), ha permesso di connettere tra loro e a internet i comuni dell’Unione e di aumentare l’offerta di connettività ad imprese e privati.
L’ultimamente è stata potenziata la rete wi fi gratuita in città, con nuovi punti di accesso.

Smart Living

Il Sistema Urbano Bellacittà è una rete territoriale realizzata grazie al contributo della Regione Piemonte con l’obiettivo di migliorare la fruizione e la gestione del patrimonio culturale, integrandolo con gli elementi naturali e ambientali. Il portale Bellacittà è la vetrina turistica di Fossano e degli operatori economici del territorio, a partire da quelli del sistema dell’accoglienza, della produzione enogastronomica e dell’artigianato.

Smart People

Sono stati fatti degli interessanti esperimenti di progettazione partecipata sia per il Foro Boario che per l’area ex Mattatoio. Il progetto Bellacittà ha messo in movimento parte della società civile fossanese, che ha raccolto idee e che ha generato eventi ed approfondimenti (la notte di “Oltre l’Ade” ad esempio).

Smart Governance

L’Unione Fossanese aderisce al progetto OPEN DATA della Regione Piemonte e pubblica i dati statistici sulla popolazione del territorio.

13 novembre 2013