|
Collaboriamo alla stesura delle Linee guida per la smart city

II. La Mappatura dei soggetti attivi

1 Leave a comment on paragraph 1 0 Uno degli elementi distintivi dell’approccio Smart City è la necessità di un protagonismo attivo e responsabile di una pluralità di soggetti: corpi intermedi, gruppi organizzati, poteri locali, partner tecnologici e società civile non sono e non possono più essere intesi unicamente come destinatari, fornitori o sponsor dei progetti così come la Pubblica Amministrazione non può esserne, da sola, ideatrice e finanziatrice.

2 Leave a comment on paragraph 2 2 Tutti questi soggetti partecipano alla definizione di un modello di città che risponda ai propri bisogni, tracciano scenari, co-disegnano idee progettuali e attivano risorse per realizzarle, le valutano e ne programmano di nuove. Questo iter si basa evidentemente su una concezione dinamica dell’evoluzione della città che male si sposa con i vecchi modi di pianificare e rende necessaria l’attivazione, all’interno della Pubblica Amministrazione cittadina, di strumenti e competenze nuove per una governance di rete. Ricoprire un ruolo trainante in uno sviluppo che va in questa direzione vuol dire che è basilare, già in fase di programmazione e ideazione, analizzare e individuare i soggetti attivi nei diversi ambiti di sviluppo, siano essi componenti cittadine, associative, imprenditoriali o istituzionali.
In questa sezione del Vademecum si lavorerà, dunque, per individuare metodologie e strumenti operativi che supportino il management pubblico nella scelta strategica dei partner. Una scelta che potrà essere premiante se la PA riuscirà ad intercettare progettualità e soggetti attivi nelle diverse communities urbane ponendoli in dialogo con i “poteri locali”, i partner tecnologici, i diversi soggetti istituzionali, gli sponsor economici e le reti internazionali.

Indice

2.1 – Panoramica di metodologia per rilevamento, selezione e coinvolgimento degli stakeholder e dei soggetti attivi in funzione di variabili territoriali e settoriali.

2.2 – Stakeholder e poteri locali, perchè coinvolgerli e con quali funzioni?

2.2.1 Istituti di Credito e Fondazioni Bancarie;

2.2.2 Mondo accademico e strutture di ricerca territoriali;

2.2.3 Consorzi, imprese e reti di impresa, poli tecnologici;

2.2.4 Associazioni culturali e di promozione del volontariato e della partecipazione della cittadinanza;

2.2.5 Cooperative sociali;

2.2.6. Istituzioni nei vari livelli di rappresentanza.

2.3 – Network, Soggetti e Reti internazionali.

Page 4

Source: https://osservatoriosmartcity.it/areariservata/ii-la-mappatura-dei-soggetti-attivi/